Fu una filiale della Pieve di Vezzano.Il suo castello antico possesso degli Estensi, passò ai Malaspina nel XII secolo, nel 1273 Oberto Doria riconquistò Polverara ordinando la distruzione del castello, ma l'ordine non fu eseguito poiché il castello appare citato nel documento di vendita con cui Nicolò Fieschi nel 1276, cedeva alla Repubblica i suoi domini.