Brugnato
Brugnato

 

 Storia

Brugnato , situata in un'ampia pianura alluvionale ai piedi dell'Appennino, nella parte intermedia del corso del Vara, nei pressi della confluenza dei torrenti Gravegnola e Chicciola, costituisce- come Varese Ligure, Sesta Godano, Riccò del Golfo e Borghetto Vara- uno dei rari esempi di insediamento di pianura.

Considerato il centro più importante della Val di Vara per sua tradizione storica, nonché per gli edifici monumentali ancora esistenti

Nello stemma araldico la città è rappresentata da un susino, che dovrebbe collegarsi all'origine del nome, per alcuni derivati dalle parole dialettali brigne-brignun, per altri da prunetum, non a caso l'espressione dialettale brignè designa una massa di sterpi in cui crescono in gran numero tali piante.

 Il castello di Bozzolo è citato in una convenzione stipulata nel 1179 tra Lanfranco, vescovo di Brugnato, ed il comune di Genova; secondo il documento, Genova avrebbe concesso un contributo di 30 lire per edificare una torre del castello di Bozzolo ed in un'altro castello.In base a questa testimonianza si deduce che in paese esistevano due fortilizi, uno probabilmente presso l'attuale chiesa, l'altro ad est dell'abitato; delle antiche strutture non resta però alcun segno.

 

Uomini celebri

Ricchetti Giuseppe

Nato a Brugnato verso il 1720,"Alfiere", nella battaglia della Scoffera del 1746; chiamato così perchè si distinse in combattimento contro gli Austriaci, e per tanto fu insignito ed ebbe per cimelio la Bandiera dell'esercito austriaco

Domenico Zolesi

Nato a Brugnato verso il 1760, canonico della cattedrale, infaticabile ricercatore di notizie storiche , ed insigne storico, autore fra le varie opere di un interessantissimo "Prospetto cronologico di alcune notizie su Brugnato"

 

Indirizzi Utili

(fonte elenco ufficiale abbonati)

 

Comune Piazza del Municipio  Tel 0187\894110

Comunità Montana della

Media e Bassa Val di Vara 

v. San Lazzaro  Tel 0187\896526

Corpo Forestale dello Stato   Tel 0187\896502

Azienda unità sanitaria Locale N°5

Distretto sanitario Brugnato

via Briniati   Tel 0187\894279 

 

Posto Telefonico Pubblico 

Bar Mariotti V. Aurelia, 171 Tel 0187\897227

 

 

 

Antico ponte romano

Foto:Raùl Pietrobono

 

Brugnato, oggi centro agricolo e imprenditoriale, fu sede d'importante cenobio benedettino e dal XII sec. diocesi vescovile indipendente, Interessante la struttura urbana anulare con fulcro nella parrocchiale dei SS. Pietro, Lorenzo e Colombano, fondata in età romanica in luogo della precedente basilica monastica.

L'abitato è disposto in forma circolare con la saldatura di un triangolo formato dal Borgo di San Bernardo in cui s'entra, passato il ponte sul Chicciòla.

Brugnato,nonostante i trascorsi storico-religiosi, non fu mai più grande di quanto sia oggi. all'anno cui risale la "Descrittione della Liguria" del Giustiniani, contava solo sessanta fuochi, dunque una popolazione di 300 abitanti e nel 1645 raggiungeva appena le 670 unità.

 

La Cattedrale

 La cattedrale SS. Pietro, Lorenzo e Colombano a seguito dei lavori di restauro intorno agli anni '50 portarono in luce importanti ritrovamenti tali da chiarire il problema delle origini della chiesa e delle sue vicende storiche.Questi hanno rivelato l'esistenza di tre livelli archeologici.Lo strato più antico denuncia una costruzione romana, il secondo è una vasta area cimiteriale e sopra a questa i resti di una piccola chiesa di epoca bizantina. I materiali rinvenuti durante lo scavo sono conservati presso il Museo Civico della Spezia costituiti da frammenti  ceramici incisi e dipinti attribuibili tra il XIII secolo e il XVI secolo, è stata trovata anche una moneta in bronzo di Giuliano l'Apostata (355-363)

Santuario Madonna dell'Olivo

Questo santuario sorge a oriente di Brugnato su di una piccola altura.Secondo la costante tradizione popolare, come nel caso del Santuario di Roverano,il nome attribuito all'edificio Madonna dell'Olivo è dovuto al ritrovamento di un quadro, raffigurante l'effige della Vergine e apparso, in quel luogo, su di un albero d'olivo

 

 

 Centro Storico

 La Porta Sottana, vicino ai resti di san Rocco e Caterina, consente l'accesso al centro storico che possiede ancora i caratteri di un tempo, tuttavia le strade interne sono asfaltate, ad eccezione della centrale Borgo S.Bernardo, che prende il nome dell'oratorio situato al suo accesso ovest.Altra via caratteristica è la Riva d'Armi.Il fulcro della vita sociale è costituito da Piazza del Mercato e Piazza Maggiore, poste al centro del borgo.Su una collina a nord, sorge "Castel S.Angelo" su un'altra resta una medievale torre che serviva ai vescovi-conti come vedetta e come prigione:sul suo portale è incisa la famosa croce, simbolo dell'Abbazia di Brugnato.In prossimità del ponte romano fu fondato nel 1603 il Convento di S.  Francesco, passato nel XIX secolo ai Padri Passionisti,invece  il Seminario del 1763 ceduto dalla Curia Vescovile a privati, che lo hanno trasformato in un centro commerciale.

 

 

 

Manifestazioni

Dal 20 al 23 luglio Festa Croce Azzurra

Luglio-Agosto  Festa della Birra

20 agosto San Bernardo

Tappeti di fiori lungo le strade del centro storico di Brugnato per festeggiare il Corpus Domini.E' la tradizionale "Infiorata",un rito che si ripete da tempo immemorabile.Le diverse contrade delle cittadine fanno a gara per trovare i petali dai colori più belli con i quali realizzare sul terreno le composizioni più originali.Tutti i disegni sono ispirati a temi sacri,legati alla festa della giornata.

La Sprugola.com
Copyright © 2000
-200
2